1927-1972
1973-1986
1987- oggi
LA QUOTAZIONE ALLA BORSA VALORI DI MILANO
     
   
LA CRESCITA IN ITALIA E LE NUOVE TECNOLOGIE

A partire dagli anni '70 gli stabilimenti di produzione gas tecnici sotto forma esclusivamente gassosa diventano rapidamente obsoleti a causa del limitato raggio di convenienza economica.

I nuovi impianti di frazionamento dell'aria di dimensioni notevolmente maggiori rispetto a quelle tradizionali sono collocati a fianco di grandi utilizzatori e collegati ad essi tramite gasdotto (impianti cosiddetti "on-site") e producono ossigeno, azoto e argon anche sotto forma liquida criogenica (a bassissima temperatura).

Questi gas, grazie anche allo sviluppo di nuove tecniche per la distribuzione criogenica, possono essere inviati economicamente, sotto forma liquida, a clienti distanti fino a oltre 400 chilometri.

SOL si inserisce nell'evoluzione in atto e realizza gli impianti di frazionamento dell'aria e di liquefazione di Piombino, Cuneo e, nel 1980, il nuovo stabilimento on-site, con produzione di gas liquidi criogenici, di Salerno; in questo modo SOL pu consolidare la sua presenza nel centro Italia ed estendere la sua area di mercato alle regioni del nord-ovest e del sud.

Dal 1977, SOL costituisce un team di ingegneri e tecnici dedicati allo studio e allo sviluppo di nuove tecnologie applicative dei gas tecnici. Questo approccio strategico, che stato ed ancor oggi vincente, ha consentito al Gruppo SOL di realizzare un notevole sviluppo sull'intero territorio nazionale. In questo periodo il Gruppo espande le aree di vendita anche al nord-est dell'Italia, dove realizza nel 1987 lo stabilimento di Verona, collegato con un gasdotto per ossigeno alla acciaieria Galtarossa